03
Lug-2013

La prima volta che lasciai la Sardegna avevo dodici anni, quando mio padre mi portò in Spagna sul mio primissimo volo in aereo. Quando andai a Roma, fu invece la mia prima volta in viaggio da sola, o meglio, era la prima volta che viaggiavo senza i miei genitori. Avevo diciannove anni e mio fratello ed io ci imbarcammo sulla nave per Civitavecchia e da lì poi sul treno che ci avrebbe portato sino alla capitale.

Ci impiegammo dodici ore, partendo da Cagliari alle diciotto e raggiungendo la costa del Lazio verso le sei del mattino. Potevamo scegliere di prenotare una cabina da dividere con altre persone, scegliendo di viaggiare in seconda classe in una cabina per quattro persone, oppure viaggiare in prima classe e avere un posto tutto per noi da non condividere con nessun altro. Mio padre aveva comprato i biglietti di seconda ma una volta sulla nave, mio fratello ed io decidemmo di cambiare la prenotazione, facendo la bella vita, e prendere quelli di prima. Ora, le navi della Tirrenia non erano certo da considerare alloggi di lusso, non importa quale classe di servizio si fosse scelta, e anche le cabine di prima classe erano abbastanza spartane. L’unica differenza con la seconda classe era un piccolo bagno all’interno della cabina stessa senza dovere uscire nel corridoio, e il fatto che il personale di bordo non ti svegliasse alle quattro del mattino in modo da potere fare le pulizie prima dell’arrivo in porto, ma ti lasciassero dormire sino a pochi minuti prima dell’arrivo a Civitavecchia.

Il ristorante sulla nave serviva del cibo improbabile allo stesso prezzo di un ristorante di alta classe e persino i prezzi del bar erano vergognosi. Quando si parla di una fregatura! In ogni caso non avevamo tanta scelta. Se non fosse stata la nave, sarebbe stato l’aereo, il quale era comunque abbastanza caro poiché l’Alitalia allora era l’unica a servire la tratta da Cagliari a Roma e poteva far pagare i prezzi che voleva (fregatura numero due!). Era perciò una cosa comune che la gente si portasse cibo e bevande da casa per poter risparmiare qualche soldo. La traversata del Mediterraneo era solitamente abbastanza calma e solo poche volte soffrii il mal di mare. Allo stesso tempo, questa volta l’eccitazione di viaggiare da sola era tale che non m’importava di nient’altro.

Roma è una citta interessante: cosmopolita, ricca di storia, bellissima, caotica e chiassosa. Ricordo quando invitai una mia amica che viveva nella capitale a venire a trovarmi a New York,  mi disse che era spaventata perché’ la Grande Mela le dava l’idea di una città caotica.

“Tesoro, dopo avere vissuto a Roma, New York ti sembrerà una passeggiata!”

C’è tanto da vedere qui che una settimana non sarebbe abbastanza per vedere tutto quanto. Ogni angolo è un pezzo di storia, reminiscenza di un passato glorioso che fece di questa città il centro del mondo. “Tutte le strade portano a Roma” e “Roma Caput Mundi” non sono solo modi di dire.  I Romani costruirono delle strade che dalla capitale portavano in tutte le parti d’Italia e raggiungendo persino la Gran Bretagna, le Colonne d’Ercole, la Mesopotamia e il Mar Caspio. Queste strade esistono ancora tutt’oggi, ovviamente ristrutturate e modernizzate ma portano ancora il nome dato loro durante l’Impero Romano.

Non possiamo non visitare il Colosseo, uno dei più famosi monumenti della città. L’abbiamo studiato a scuola e l’abbiamo visto in numerosi film, ma essere qui di persona è tutta un’altra sensazione. E’ come tornare indietro nel tempo e sapere che è ancora qui dopo duemila anni dalla sua costruzione è assai rimarchevole. In principio fu usato per le gare dei gladiatori, per le pubbliche esecuzioni e come teatro per la rappresentazione di battaglie ma il suo uso come luogo d’intrattenimento cessò durante il medioevo. Venne utilizzato quindi come officina, come fortezza e come tempio cristiano. Oggi è uno dei luoghi più visitati del mondo e nel 2007 è stato scelto come una delle “nuove sette meraviglie del mondo”.

0

 "Mi piace" / 0 Commenti
Condividi questo articolo:
Loading Facebook Comments ...

Archivio

> <
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec