07
Apr-2013

Mi sono innamorata!

Mi sono innamorata!

Playa del Carmen ha conquistato il mio cuore. Come al solito sono in piedi con le galline.

Irene si prepara per andare al lavoro ma avendo un po’ di tempo a disposizione andiamo insieme a fare colazione al bar dietro l’angolo: cappuccino e cornetto, come se fossi di nuovo in Italia.

L’aria della mattina è frizzante e c’è aria di pioggia. Aspetto che si svegli Gianluca cosi possiamo andare prima in spiaggia e poi in giro per il centro a conoscere meglio questa località. Ho imparato ormai che qui la pioggia dura qualche minuto e poi ritorna il sereno e soprattutto il caldo. Una volta tornata a casa, m’infilo il costume, prendo la mia macchina fotografica e sono pronta ad affrontare la giornata. I ragazzi si svegliano e faccio una seconda colazione insieme con loro. Salutiamo Severino, lo ringraziamo per l’ospitalità con la speranza di poterci incontrare di nuovo al più presto.

Mi ci vedo proprio a vivere qui.  Penso alla mia mamma e quanto mi piacerebbe se potesse stare con me per alcuni mesi, quei mesi in cui in Sardegna fa freddo. Sono sicura che Playa piacerebbe anche a lei. 

Ci avviamo verso la spiaggia sulla nostra “Ferrari”. Le nuvole sono già andate via dopo giusto alcune gocce che non hanno neppure rinfrescato l’aria. Fa veramente caldo e non potrei chiedere niente di meglio. Io sono come le lucertole che stanno bene al sole. Decidiamo di sostare per qualche ora in riva al mare, dove non c’è ancora nessuno, soprattutto perché’ da quella parte dell’arenile non ci sono ne’ locali ne’ stabilimenti balneari. La temperatura dell’acqua è perfetta e il mare è piatto: ideale per una nuotata salutare, poiché come al solito, non ho fatto altro che mangiare, come succede ogni volta che parto in vacanza. In tarda mattinata, iniziamo la nostra passeggiata lungomare. Diversamente da Cancún, gli alberghi qui sono molto più piccoli e più integrati con la natura. Anche lo stile è diverso: sono colorati e allegri e molto caratteristici, cosi diversi dai palazzoni di cemento che ho visto finora. Le barche dei pescatori pronte a uscire in mare sono circondate da gabbiani e da pellicani in cerca di cibo ed io fotografo tutto trenta volte, non si sa mai che una sola foto non venga bene!

Mi morderei le dita! Arrivati al molo da cui partono le motonavi per Cozumel, ritorniamo sulla Quinta Avenida, che vista durante il giorno, ha un aspetto completamente diverso. I ristoranti sono pieni di turisti che cercano riparo dal sole cocente e anche noi ci fermiamo a mangiare un boccone (di nuovo!) prima di ripartire alla volta di Cancún. Mi dispiace davvero andare via, avrei voluto vedere di più, ma mi riprometto che tornerò appena mi sarà possibile.

Playa del Carmen, non mi dimenticherò certo di te.

Arrivederci al più presto!

0

 "Mi piace" / 0 Commenti
Condividi questo articolo:
Loading Facebook Comments ...

Archivio

> <
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec