02
Mag-2013

Disneyland, finalmente!

Dopo avere attraversato il deserto che dall’Arizona porta in California, ci ritroviamo a San Diego, dove abbiamo giusto il tempo di salutare gli amici di Dennis, che ci ospitano per una notte. L’indomani si va a Los Angeles, che dista più o meno due ore di macchina e finalmente si va a Disneyland!

Mi sembra davvero di essere tornata bambina e aspetto pazientemente in fila il turno per entrare a vedere tutte le attrazioni. L’isola dei pirati, la casa dei fantasmi, Splash Mountains tutti seduti su una canoa che termina la sua corsa riscendendo lungo una ripida cascata che mi fa saltare il cuore in gola e Space Mountains col vagone che sale e scende lungo un improbabile viaggio nello spazio. E poi ancora il mio primo film in 3D, una novità assoluta per quei tempi. Siamo soltanto le bambine ed io dentro il cinema che trasmette il film di Michael Jackson. Janice, Dennis e Justin sono andati da qualche altra parte e ci riuniremo soltanto più tardi. La nostra avventura dura poco dentro la sala, accomodate in poltrone avvolgenti e con gli appositi occhialini, aspettiamo pazienti che lo spettacolo cominci. Appena il primo pupazzo animato sembra volarci a un palmo dal naso, Jessica e Savannah lanciano un urlo spaventoso e scoppiano in lacrime tant’e’ che dobbiamo immediatamente abbandonare i locali. A dire il vero ho fatto un salto pure io, ma mica posso far veder che mi sono spaventata!! Ah! La tecnologia!! Molto meglio un giro dentro le tazzine da the girevoli tratte dal film La Bella e la Bestia; male che vada mi viene la nausea a furia di girare in tondo ma almeno le bambine sono tranquille e se la ridono alla grande. Le cose da fare e da vedere sono tante, ma ci vorrebbero davvero dei giorni per potere provare tutto quanto, soprattutto perché ci sono delle file lunghissime da fare.

Quando cala la sera, possiamo ammirare la parata con tutti i personaggi di Walt Disney e con una Savannah arrabbiatissima contro Mickey Mouse perché’ vorrebbe le sue attenzioni tutte per se.

“Non mi piaci Topolino, non mi piaci davvero!”

Prima di andare via possiamo ammirare i fuochi d’artificio che segnano la fine del giorno e che incorniciano il castello….di Cenerentola? Biancaneve?? Non sono poi cosi sicura a chi appartenga, ma una cosa è certa: E’ proprio bello tornare bambini ogni tanto e vivere di nuovo con quella spensieratezza tipica dell’infanzia!

Ci dovrebbe essere una legge che lo rende obbligatorio!

0

 "Mi piace" / 0 Commenti
Condividi questo articolo:
Loading Facebook Comments ...

Archivio

> <
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec