CATEGORIE DEL BLOG

Curiosità: il motore della scoperta. E che sorpresa è sapere che Palermo offre tanto di interessante anche sottoterra! Durante una passeggiata per le vie del centro, la mia attenzione è catturata da un fogliettino in cui campeggia una scritta: “Palermo SottoSopra”. “Talè” mi dico “una protesta per lo stato in cui versa la città…” (talè=tipica espressione […]

0 commenti / 0 voti

Arrivai a New York i primi di novembre del 1997. C’ero stata un mese prima per un totale di tre giorni perché’ la mia Compagnia voleva assicurarsi che la città ed io “ci piacessimo”. Figuriamoci! Fu amore a prima vista!!! Non era comunque difficile innamorarsi, dato che durante la mia prima visita, mi portarono in […]

0 commenti / 0 voti

Mio padre era uno dei soci fondatori e presidente per tanti anni della Pro Loco del mio paese. Le Pro Loco sono delle associazioni nate con l’intento di promuovere un determinato territorio, mantenendo vive le tradizioni e svolgendo delle attività per lo sviluppo turistico, sociale, culturale e/o sportivo. Sin da bambina ho perciò partecipato ai vari eventi […]

0 commenti / 0 voti

Se esistesse una fiaba ambientata in Sardegna, probabilmente Castelsardo sarebbe il posto ideale per una storia di re e regina, principi e principesse…e qualche ranocchio! La principessa imprigionata nell’antico castello dei Doria, in cima al colle ai piedi del quale vive il resto del popolo, ha una vista magnifica sul Golfo dell’Asinara. Salvatorica, così si chiama […]

0 commenti / 0 voti

Frigiliana è arrampicato sui monti dell’Andalusia con il mare visibile in lontananza e le bianche case del paese che si confondono con le nuvole. L’aria è fresca per via del maestrale che continua imperterrito a soffiare questi giorni ma dopo qualche minuto di camminata su e giù per le strade ripide e le scale in giro […]

0 commenti / 0 voti

Cerco di capire come potesse essere un tempo qui. Il porticciolo è carino, quasi mi ricorda Poltu Quatu in Sardegna: una piccola insenatura dall’acqua verde e le barche ormeggiate lungo la darsena, in attesa del prossimo viaggio. Se non fosse per un piccolo ristorante con qualche tavolo all’aperto, potrei pensare di essere in un villaggio fantasma. […]

0 commenti / 0 voti

Immaginai che si chiamasse anche lei Giulia, come la canzone che suonava instancabile, e come la macchina che me la regalava, ma anche che me la portava via ogni sera. Inutile dire che caddi innamorato in quel modo assoluto e ottuso, al quale solo negli anni dell’adolescenza ti puoi lasciare andare. La guardavo in continuazione, […]

0 commenti / 0 voti

I mercati storici di Palermo sono tre: Capo, Ballarò e Vucciria. La lista non indica un ordine di importanza ma esprime la mia personale preferenza. Vale la pena conoscerli tutti e tre, sia perché in una passeggiata di circa tre ore te li giri tutti (testato) sia perché hanno delle differenze così particolari che non si […]

0 commenti / 0 voti

Erano anni che si andava ad Orosei e oramai ci conoscevano quasi tutti, io poi avevo due sorelle e i ragazzetti scuri e tozzi del posto se le ricordavano bene. Mio padre si era subito fatto ben volere e con due parole in sardo era riuscito a vincere l’innata diffidenza dei locali ottenendo sempre dei […]

0 commenti / 0 voti

Giulia, penso si chiamasse così quella canzone, d’altronde era l’unica parola che avevo capito, per il resto il testo mi era incomprensibile, l’inglese al tempo era per me una lingua sconosciuta. I juke-box dei due bar della Marina, al di là delle acque del canale che portava al Cedrino, ultimo ostacolo da superare per raggiungere […]

0 commenti / 0 voti

Archivio

> <
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec